Benvenuto!

In Tech&Thoughts ti parlerò della mia passione, la tecnologia.

Miglior setup Apple per studenti!

Se siete studenti come me e volete entrare nel mondo Apple ma non avete tanti soldi da spendere, questo articolo fa veramente al caso vostro.

Iniziamo con il dire che NON esiste una soluzione realmente ECONOMICA per entrare dignitosamente nel mondo Apple e, quando dico “dignitosamente”, intendo con almeno due anni di supporto software e con prestazioni decenti.


Infatti, potreste pure spendere 500 euro in tutto per acquistare un Macbook pro 2012 ed un iPhone 6S/SE ma vi ritrovereste fregati fra qualche mese quando entrambi questi prodotti non saranno più supportati da Apple ed inoltre, diciamocelo chiaramente, fanno schi** per gli standard odierni; a questo punto passate a Windows/Android che fate meglio (vedo un sacco di sedicenti Youtuber che pubblicano video di questo genere ingannando un sacco di utenti che credono di aver fatto l’affare della vita…).

Quindi, leggetevi questo articolo fino alla fine.

Macbook Pro (13’3) 2015

Il Macbook pro 2015 da 13 pollici con i5 ed SSD è il miglior compromesso tra un prezzo competitivo, aspetto moderno e prestazioni. Fino a qualche tempo fa io stesso utilizzavo questo dispositivo e posso assicurarvi che è una bomba soprattutto per la fruizione dei contenuti multimediali come video e musica.

Infatti, con uno schermo RETINA da 2560 x 1600 e la copertura cromatica tipica dei pannelli di Apple è un vero gioiellino (considerate che ancora oggi la maggioranza dei computer windows consumer monta pannelli molto peggiori in Full-HD). Non parliamo poi delle casse che, per esperienza personale, suonavano veramente bene!

Trovate questo Macbook pro 2015 a circa 600-650 euro (prezzo onesto, di più non ne varrebbe la pena). Inoltre, potreste anche riuscire ad acquistarlo a meno, magari spulciando su siti come subito e/o direttamente sul Marketplace di Facebook.

iPhone 8

Beh, su questo punto non mi dilungo molto ma vi consiglio di leggervi quest’altro mio articolo (link).

Prezzo, circa 250 euro.

iPad 2018

L’iPad 2018 da 9,7 pollici è praticamente lo stesso dispositivo del nuovo iPad 7th gen. (quello da 10,2 pollici) infatti monta lo stesso processore, l’A10 Fusion e lo stesso schermo da 264 ppi.

L’unica differenza sono i 3 GB di RAM rispetto ai 2 GB di RAM del modello del 2018 tuttavia, a patto che non apriate troppe applicazioni etc. Tuttavia questo iPad è ancora perfetto per scrivere gli appunti delle lezioni e/o fare i vostri ripassi.

Sarete letteralmente stupiti da quando il processore di iPhone 7 sia ancora prestante nel 2020 soprattutto per compiti “base” come la navigazione e l’utilizzo di applicazioni per la scrittura.

Per ultimo, vi consiglio di acquistarlo a circa 220 euro al massimo, di più è una truffa in quanto fino a qualche mese fa lo svendevano i negozi a 299 euro. Ve lo dico perchè c’è un sacco di gente che lo vende ancora a cifre ridicole come 300-350 euro (e anche più) quando il modello più recente è venduta da Apple a 389 euro (versione base).

Ps: ovviamente, acquistate la versione da 32 GB WIFI (la connettività LTE e più spazio non sono essenziali)

Logitech Crayon

L’alternativa economica alla Apple Pencil, Euronics la vende in offerta a 50 euro (link)

Conclusioni

Seguendo i miei consigli, con una spesa di 1100-1200 euro entrate nel mondo Apple in maniera dignitosa e con un supporto software di almeno DUE anni. Ovviamente, come detto all’inizio, potreste spendere anche meno ma…

Questo è il miglior compromesso che vi permetterà di non spendere una cifra esagerata ed allo stesso tempo di non dover cambiare i vostri dispositivi tra qualche mese.

Il miglior iPhone per approcciarsi ad Apple

iPhone 8

L’entry level perfetto per provare l’esperienza iOS ad un prezzo super competitivo!

Come dicevo nel precedente articolo, l’iPhone 8 non deve essere paragonato al nuovo iPhone SE 2020 se non per quanto riguarda il form factor. Alcune caratteristiche di iPhone 8 sono:

  • Schermo da 4.7 pollici, risoluzione 1334×750 HD Retina (326 ppi)
  • Processore A11 Bionic e 2 GB di RAM
  • Touch ID
  • True Tone (permette allo smartphone di regolare il tono del colore dello schermo sulla base delle condizioni ambientali)
  • Fotocamera posteriore da 12 megapixel con la capacità di registrare video 4K 60 Fps.

Fotocamera

Iniziamo col dire che le foto scattate da iPhone 8 sono ancora oggi di tutto rispetto soprattutto con condizioni di luce ottimali. Dunque se cercate uno iPhone con un punta-e-scatta veloce (non come certi android che ci mettono due minuti fare una foto) per tutte le evenienze allora iPhone 8 è ancora un’ottima scelta.

In generale le principali e più evidenti differenze con gli iPhone di ultima generazione riguardano la migliore capacità di scattare belle foto in condizioni di luce scarsa o di gestire l’esposizione/gamma cromatica con le tecnologie HDR di ultima generazione ed il Deep fusion (night mode) introdotto con l’Iphone 11.

Inoltre, l’iPhone 8 registra ancora degli ottimi video (caratteristica comune a tutti gli iPhone a differenza di molti android) e soprattutto in 4K 60 Fps (il Google Pixel 3a, per esempio, si ferma a 30 Frame-per-secondo).

Processore

Iniziamo subito con il dire che l‘A11 Bionic era, ed in un certo senso è ancora, un “mostro” di processore anche per gli attuali standard soprattutto perché a suo tempo, quando è stato rilasciato non aveva rivali. In particolare, rispetto ad uno Snapdragon 845 l’A11 Bionic è mediamente:

  • Quasi il doppio più veloce in single core
  • Circa il 30% più veloce in multi core

Perciò, grazie ad un processore fantastico e ad uno schermo piccolo ed a bassa risoluzione (seppur abbastanza nitido – come un iPhone Xr), questo iPhone 8 è ancora molto prestante sia a lancia le app di sistema che giochi, browser etc. Personalmente dispongono di un iPad 2018 (l’iPad economico scorso modello) che monta un A10 Fusion, il processore di iPhone 7 e vi posso assicurare che non ha nessun impuntamento particolare e l’esperienza utente è ancora fantastica.

L’unica “limitazione” di iPhone 8 è il quantitativo di RAM che è di 2 GB, tuttavia, a mio parere, ciò non inficia l’esperienza utente in un dispositivo come questo che non permette per software di affiancare più applicazioni (mentre nell’iPad 2018 questa mancanza di un GB in più di RAM si fa sicuramente sentire).

Autonomia

Ecco, la vera limitazione di iPhone 8 (oltre allo schermo, nel caso cercaste un dispositivo più grande) è la batteria che è appena sufficiente (circa come quella di iPhone XS standard). In generale si arriva tranquillamente a fine giornata a patto che non vi mettiate a giocare/vedere video per tutto il tempo…

Conclusioni

iPhone 8 è il dispositivo perfetto per approcciarsi al mondo Apple ed al suo ecosistema (magari acquistando un Macbook usato, a proposito scriverò presto un nuovo articolo). Inoltre, in generale, le applicazioni iOS sono meglio ottimizzate rispetto alla controparte, soprattutto i social come Instagram, e per questo il dispositivo va ancora una bomba sebbene gli anni di età.

iPhone 8 è fantastico anche per il prezzo, attualmente infatti lo trovate ricondizionato attorno ai 220-250 euro che è veramente una cifra allettante soprattutto se potete vendere il vostro vecchio smartphone potreste ottenerlo ad ancora meno (in proporzione).

Inoltre, lo consiglio a chi cerca da un cellulare tutto l’essenziale e l’indispensabile per chattare, fare foto ed inviarle con velocità, utilizzare i social con un uso normale (non da fashionblogger, instagrammer etc..), ascoltare buona musica dalle ottime cuffiette apple a filo (o volendo, per provare l’eccezionale qualità delle EarPods), qualità costruttiva eccelsa, un dispositivo elegante, impermeabilità etc.

Le uniche incontestabili limitazioni sono due, la prima, come già detto, è la durata della batteria che è sufficiente mentre la seconda è il supporto software. iPhone 8 potrebbe infatti essere pensionato tra uno, due anni al massimo tuttavia, questo smartphone dovrebbe essere interpretato come un dispositivo base e/o di prova che per l’allettante cifra di poco più che duecento euro ci permette di approcciarci al mondo Apple.

iPhone “economici”, quale scegliere?

iPhone SE 2020

NON paragonatelo ad iPhone 8

Paragonarlo all’iPhone 8 solo per la forma sarebbe ingiusto per diversi motivi, il prezzo per primo. In effetti, l’iPhone 8 lo si può trovare su ebay a partire da un prezzo di circa 220 euro (qui) mentre l’iPhone SE 2020 sarà per il momento disponibile a partire dai 489 euro (Iliad).

Parliamo di quasi trecento euro di differenza, che non sono pochi, per questo i due dispositivi non sono direttamente comparabili.

Al prezzo di circa 500 euro troviamo invece l’iPhone Xr (ricondizionato) e l’iPhone X (ricondizionato). In pratica Apple ci “offre” tre diverse opzioni relativamente economiche, sempre se siamo disposti ad acquistare un prodotto usato:

  • Un prodotto discreto ma con uno schermo eccezionale (iPhone X)
  • Un prodotto ben bilanciato (iPhone Xr)
  • Un prodotto dalle prestazioni e fotografie eccezionali (iPhone SE 2020)

iPhone X (2017)

L’iPhone X è stato il primo smartphone di Apple dotato dell’attuale form factor con il notch ed il display pressoché borderless. I suoi principali punti a favore sono:

  • Display Super Retina (OLED) con risoluzione 2436×1125, perfetto per usufruire dei contenuti multimediali grazie al suo elevato contrasto e neri assoluti.
  • Le dimensioni compatte con uno schermo da 5.8 pollici
  • Il teleobiettivo 2x

Tuttavia, l’iPhone X inizia a mostrare i segni dell’età soprattutto per quanto riguarda la fotocamera che, per via di una funzione Smart HDR meno “intelligente” e di un sensore/lente meno evoluti, fatica nelle foto in notturna ed in controluce.
Bisogna infine considerare che l’iPhone X è un dispositivo del 2017 che verrà supportato per circa altre due generazioni, ciò significa che a settembre 2021 potreste essere obbligati a considerare un nuovo dispositivo.

iPhone Xr (2018)

L’iPhone Xr è sicuramente il dispositivo “economico” più equilibrato nell’offerta dei prodotti Apple, ovvero quello che a mio parare garantisce la migliore esperienza iOS nel suo complesso. Le sue caratteristiche principali sono:

  • Processore ancora tra i migliori disponibili sul mercato. In effetti, è ancora superiore allo Snapdragon 865 per i risultati single core ed in multi core di pochissimo inferiore (qui, per maggiori info).
  • Dispositivo recente con almeno altri tre anni di supporto
  • Fotocamera di tutto rispetto grazie ad uno Smart HDR di ultima generazione
  • Batteria dalla lunga durata grazie ai suoi 2942mAh (Apple, a suo tempo aveva dichiarato che fosse l’iPhone dalla maggior durata).

Bisogna notare che l‘iPhone Xr è sicuramente il dispositivo più grande (6,1 pollici), con delle cornici abbastanza pronunciata ed un peso di 208 grammi contro i 174 grammi di iPhone X ed i 148 grammi di iPhone SE 2020. Inoltre, non dispone di un display OLED anche se monta un pannello LCD Liquid Retina tra i migliori della serie.

iPhone SE (2020)

Le caratteristiche del nuovo iPhone SE 2020 (ed i suoi limiti) sono piuttosto ovvi e per lo più relativi ai cornicioni del display ed al form factor non proprio moderno. Tuttavia, se l’iPhone Xr è ancora l’iPhone più equilibrato, il nuovo piccolino di casa Apple potrebbe sicuramente essere l’iPhone economico migliore per un uso social grazie alla sua fotocamera di ultima generazione.
Proprio a riguardo della nuova eccezionale fotocamera, questa riprende tutte le funzioni dell’iPhone 11 ed ovvero la qualità dello scatto, la possibilità di registrare 4K a 60 fps, e la funzione “deep fusion” che, tramite un algoritmo, va a migliorare sensibilmente gli scatti in notturna a livelli incredibili (mai visti prima su iPhone). Per questa ragione, iPhone SE 2020 è sicuramente il miglior dispositivo “economico” per creare contenuti in casa apple.
Infine, non bisogna dimenticarsi del fatto che SE 2020 garantirà un supporto minimo di quattro anni da parte di Apple potendo così “spalmare” l’investimento iniziale in molti anni. Inoltre, seppur il display sia lo stesso di iPhone 8, questo mantiene lo stesso livello di nitidezza di iPhone Xr (326 ppi) essendo un pannello “HD Retina”.

In definitiva, il mio consiglio è quello di evitare del tutto l’acquisto di iPhone X in quanto è un dispositivo moderatamente datato e costoso che tra due anni potrebbe non ricevere più supporto ufficiale da Apple (e ciò renderebbe l’investimento molto oneroso nel lungo periodo perché costringerebbe ad un nuovo acquisto il 2021).

L’iPhone Xr rimane invece resta il miglior dispositivo “economico” Apple per l’esperienza utente in generale garantendo uno form factor moderno ed una lunga durata della batteria oltre che tutte le features degli ultimi iPhone (Face ID, ad esempio). Inoltre il suo processore va ancora una bomba, soprattutto da quando Apple ha smesso di rallentare i modelli precedenti.

L’iPhone SE 2020, il piccolino di casa Apple, lo vedo sicuramente perfetto per coloro che vogliono creare (più che usufruire di) contenuti con il processore più potente e la fotocamera migliorare tra i tre. L’iPhone X seppur abbia un secondo teleobiettivo, ha delle limitazioni sia a livello di lente/sensore che di software che rendono la qualità generale delle foto sensibilmente inferiore rispetto a quelle dei due modelli più recenti.